GLI ALTRI VINI

 

 

 

 

 

Ci sono 4 vini

 


TAURASI

TAURASI

Vino docg Taurasi


LACRYMA CHRISTI DEL VESUVIO ROSATO

LACRYMA CHRISTI DEL VESUVIO ROSATO

DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA

La leggenda narra che “Dio riconoscendo nel golfo di Napoli un lembo di cielo asportato da Lucifero, pianse e laddove caddero le lacrime divine sorse la vite del Lacryma Christi. I vitigni base sono la “Palummina” e “Olivella” che danno origine ad un vino secco, armonico, gradevole e profumato.


ORIGINE STORICA: Greci.
COLLOCAZIONE DEI VIGNETI: pendici del Vesuvio.
VITIGNI: Palummina (Piedirosso) 85% - Olivella (Aglianico) 15%.
VINIFICAZIONE: pigiadiraspatura - vinificazione in bianco. Fermentazione controllata. Imbottigliamento mese di Marzo successivo alla vendemmia. Resistenza all’invecchiamento almeno 5 anni.
GRADAZIONE ALCOLICA: 12,5% vol.
CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE: colore rosa tenue brillante. Odore intenso, fine, caratteristico, etereo, persistente con sentori di spezie e liquirizia. Sapore caratteristico, inconfondibile, morbido, persistente con retro gusto pieno e rotondo.
TEMPERATURA DI SERVIZIO: 14/15° C.
ABBINAMENTO GASTRONOMICO: zuppa di pesce.


LACRYMA CHRISTI DEL VESUVIO ROSSO

LACRYMA CHRISTI DEL VESUVIO ROSSO

DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA

La leggenda narra che “Dio riconoscendo nel golfo di Napoli un lembo di cielo asportato da Lucifero, pianse e laddove caddero le lacrime divine sorse la vite del Lacryma Christi. I vitigni base sono la “Palummina” e “Olivella” che danno origine ad un vino secco, armonico, gradevole e profumato.


ORIGINE STORICA: Greci.
COLLOCAZIONE DEI VIGNETI: pendici del Vesuvio.
VITIGNI: Palummina (Piedirosso) 85% - Olivella (Aglianico) 15%.
VINIFICAZIONE: pigiadiraspatura - macerazione tradizionale. Fermentazione controllata. Imbottigliamento mese di Marzo successivo alla vendemmia. Resistenza all’invecchiamento almeno 5 anni.
GRADAZIONE ALCOLICA: 13,5% vol.
CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE: colore rosso rubino brillante, intenso con riflessi violacei. Odore intenso, fine, caratteristico, etereo, persistente con sentori di spezie e liquirizia. Sapore caratteristico, inconfondibile, morbido, persistente con retro gusto pieno e rotondo.
TEMPERATURA DI SERVIZIO: 14/15° C.
ABBINAMENTO GASTRONOMICO: arrosti, cacciagione, formaggi.


LACRYMA CHRISTI DEL VESUVIO BIANCO

LACRYMA CHRISTI DEL VESUVIO BIANCO

DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA

La leggenda narra che “Dio riconoscendo nel golfo di Napoli un lembo di cielo asportato da Lucifero, pianse e laddove caddero le lacrime divine sorse la vite del Lacryma Christi. Il vitigno base é il Caprettone che dà origine ad un vino secco, armonico, gradevole e profumato.


ORIGINE STORICA: Greci.
COLLOCAZIONE DEI VIGNETI: pendici del Vesuvio.
VITIGNI: Caprettone (Coda di Volpe) 85% - Falanghina o Greco 15%.
VINIFICAZIONE: pigiadiraspatura - pressatura soffice. Fermentazione controllata. Imbottigliamento mese di Marzo successivo alla vendemmia. Resistenza all’invecchiamento almeno 3 anni.
GRADAZIONE ALCOLICA: 12,5% vol.
CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE: colore paglierino brillante, intenso. Odore intenso, fine, caratteristico, etereo, persistente con sentori di liquirizia. Sapore caratteristico, inconfondibile, morbido, persistente con retrogusto pieno e rotondo.
TEMPERATURA DI SERVIZIO: 10/12° C.
ABBINAMENTO GASTRONOMICO: primi piatti o piatti a base di pesce.